Migrazione dei dati

Cos’è la migrazione dei dati?

Lo spostamento dei dati tra posizioni o sistemi di archiviazione è noto come migrazione dei dati: l’operazione può includere il trasferimento da un database a un altro, da un sistema legacy a uno nuovo o la migrazione a una soluzione di storage basata su cloud.

L’obiettivo principale della migrazione dei dati è realizzare un trasferimento preciso, sicuro e uniforme, riducendo al minimo l’impatto sulle operazioni aziendali. Spesso, la migrazione si rende necessaria quando un’azienda cambia l’infrastruttura IT, introduce una nuova applicazione o unifica i dati da numerose origini in un unico repository.

La migrazione dei dati è una procedura essenziale che richiede un’attenta attività di pianificazione, esecuzione e monitoraggio.

Quali sono i diversi tipi di migrazione dei dati?

La migrazione dei dati è un serie di processi essenziali che consente alle aziende di trasferire i dati in modo sicuro e preciso da un sistema o ambiente a un altro, riducendo al minimo l’impatto sulle procedure operative. A seconda delle esigenze, è possibile eseguire le forme di migrazione che seguono.

  • Migrazione dello storage: spostamento dei dati da un sistema di archiviazione a un altro. Questo tipo di migrazione potrebbe risultare necessario quando l’organizzazione aggiorna la sua infrastruttura di storage o consolida i dati provenienti da diversi sistemi in un unico repository.
  • Migrazione delle applicazioni: spostamento dei dati da un’applicazione a un’altra. Questo tipo di migrazione potrebbe risultare necessario quando l’organizzazione sostituisce una vecchia applicazione con una nuova o quando passa da un’applicazione on-premise a una basata su cloud. L’operazione consente di aggiornare le applicazioni legacy obsolete tramite la migrazione verso piattaforme più recenti, efficienti e sicure, riducendo al minimo il rischio di perdita di dati, downtime o errori di sistema durante il processo.
  • Migrazione al cloud: spostamento dei dati da sistemi di storage on-premise a una soluzione basata su cloud. Questo tipo di migrazione potrebbe risultare necessario quando l’organizzazione punta a sfruttare la scalabilità, la flessibilità e i risparmi sui costi offerti dal cloud computing. 

Come si pianifica la migrazione dei dati?

Quando si trasferiscono volumi significativi di dati a una nuova piattaforma è necessaria una strategia accurata e meticolosa. Le aziende sono alla ricerca di un mezzo con cui accelerare la preparazione al trasferimento dei dati per portare in produzione le nuove soluzioni di storage con rapidità e sicurezza. Per mantenere l’integrità e la sicurezza dei dati, la procedura di migrazione deve essere pianificata correttamente. Ecco alcuni dei passaggi da considerare nella pianificazione della migrazione dei dati.

  • Individuazione dei dati da migrare: il primo passaggio è identificare i dati da spostare, inclusi quelli strutturati e non strutturati. In questa fase si determina anche la portata del trasferimento, ad esempio quali sistemi o applicazioni saranno coinvolti.
  • Valutazione della qualità dei dati: è necessario verificare la presenza di duplicazioni, errori e incongruenze per comprendere se sia necessario pulire o modificare i dati prima della migrazione.
  • Selezione di una tecnica di migrazione: esistono diverse opzioni per lo spostamento dei dati, per cui è necessario scegliere quella che soddisfa meglio gli obiettivi, garantendo al contempo la sicurezza dei dati.
  • Pianificazione del programma di migrazione: è bene definire il calendario del processo di migrazione preparandosi per il downtime e stabilendo tempistiche realistiche per il trasferimento dei dati.
  • Test della migrazione: eseguendo un test di migrazione prima di procedere con l’operazione vera e propria, diventa possibile rilevare possibili difficoltà e garantire una procedura di trasferimento senza problemi.
  • Sicurezza dei dati: durante il processo di trasferimento è fondamentale mantenere al sicuro i dati con la crittografia e la protezione dagli accessi indesiderati.
  • Monitoraggio del processo di migrazione: è necessario tenere sotto controllo i progressi per accertarsi che i dati vengano spostati correttamente, elaborando anche un piano alternativo nel caso in cui si verifichino problemi.
  • In sintesi, la pianificazione della migrazione dei dati è una procedura importante che deve essere considerata con attenzione. Queste misure possono contribuire allo spostamento sicuro dei dati durante il processo di migrazione.

Migrazione, integrazione e conversione dei dati a confronto

Migrazione dei dati

  • Il processo di trasferimento dei dati da un sistema o da una piattaforma a un altro è noto come migrazione dei dati.
  • Durante la migrazione, si procede spesso allo spostamento di un volume significativo di dati da un sistema a un altro.
  • La migrazione dei dati è spesso un trasferimento una tantum.
  • Richiede una pianificazione e un’esecuzione attente per ridurre al minimo l’interruzione delle operazioni aziendali e garantire sicurezza e accuratezza.
  • Questa operazione comporta il trasferimento di dati tra sistemi on-premise o tra questi e sistemi basati su cloud.
  • Prevede la migrazione dei dati a un nuovo sistema o a una nuova piattaforma, ad esempio lo spostamento da un sistema legacy a uno moderno.
  • HPE offre servizi di migrazione dei dati come HPE Data Migration Services e HPE Cloud Migration Services.

Integrazione dei dati

  • Il processo di accorpamento dei dati da diverse origini in una vista o in un set unificati è noto come integrazione dei dati.
  • L’integrazione dei dati è il processo di combinazione dei dati da diverse origini in tempo reale o quasi reale.
  • Questa operazione spesso prevede l’integrazione continua di dati da diverse origini.
  • Richiede un’architettura flessibile e scalabile, in grado di gestire grandi volumi di dati da più origini.
  • Comporta l’integrazione dei dati da sistemi on-premise, sistemi basati su cloud e origini dati di terzi.
  • Prevede l’integrazione dei dati per supportare i processi aziendali come il CRM o la gestione della supply chain.
  • HPE offre servizi di integrazione dei dati come HPE Ezmeral Data Fabric e HPE Ezmeral Data Pipeline.

 

Conversione dei dati

  • Il processo di trasformazione dei dati da un formato a un altro, ad esempio da un sistema legacy a uno moderno, è noto come conversione dei dati.
  • La conversione è il processo di trasformazione dei dati da un formato a un altro e può comportare anche la pulizia e l’arricchimento.
  • La conversione prevede spesso una procedura una tantum di trasformazione da un formato a un altro.
  • Richiede una comprensione profonda dei formati di origine e destinazione, oltre alle regole aziendali per la conversione.
  • Può includere la conversione dei dati tra sistemi on-premise o tra questi e sistemi basati su cloud.
  • Può comportare la conversione per supportare un nuovo sistema o una nuova piattaforma, come la migrazione da una versione obsoleta di un’applicazione a una più recente.
  • HPE offre servizi di conversione dei dati, come HPE Application Modernization Services.

HPE e la migrazione dei dati

  • HPE GreenLake: una piattaforma di servizi cloud che offre soluzioni flessibili e scalabili per la gestione dei dati nel cloud.
  • Data Center Migration Services di HPE: servizi progettati per agevolare il trasferimento dei dati e delle applicazioni da un data center a un altro, sia esso all’interno dell’ambiente dell’organizzazione o di proprietà di terzi, garantendo al contempo una migrazione sicura ed efficace, con interruzioni minime delle operazioni aziendali.
  • HPE Services: una selezione di servizi professionali e di consulenza per assistere i clienti nei progetti di trasferimento dei dati come parte delle loro iniziative di trasformazione digitale. Oltre a valutazione e pianificazione, trasferimento dei dati, test e convalida, HPE Pointnext fornisce anche servizi di migrazione end-to-end. In aggiunta alla modernizzazione delle applicazioni, vengono offerti anche servizi per la migrazione al cloud e del data center. Con HPE Pointnext, i clienti possono avvalersi delle conoscenze degli specialisti qualificati di HPE per il trasferimento dei dati, rimanendo liberi di concentrarsi sugli obiettivi aziendali principali.
  • HPE Data Migration Readiness Assessment: un servizio che consente alle organizzazioni di valutare la propria preparazione alla migrazione dei dati e sviluppare un piano a tale scopo.
  • HPE Ezmeral Data Fabric: una piattaforma che fornisce accesso ai dati in tempo reale, elaborazione e analisi per origini dati distribuite.
  • Programma di trasformazione edge to cloud di HPE: un programma che consente di accelerare il percorso di trasformazione digitale ottimizzando la gestione dei dati, l’automazione e l’innovazione.

 

Di seguito vengono ulteriormente illustrate le soluzioni HPE che contribuiscono alla migrazione dei dati.

1. Data-first modernization

  • HPE Ezmeral Data Fabric: una piattaforma che fornisce accesso ai dati in tempo reale, elaborazione e analisi per le origini dati distribuite.
  • HPE Ezmeral Container Platform: una piattaforma di creazione, distribuzione, e gestione delle applicazioni containerizzate su vasta scala.

2. Migrazione al cloud

  • HPE GreenLake: una suite di servizi cloud che consente di utilizzare le risorse IT con pagamento in base all'uso.
  • HPE Cloud Volumes: una soluzione per lo storage basata su cloud che consente di migrare, gestire e proteggere i dati nel cloud.

3. Data fabric

  • HPE Ezmeral Data Fabric: una piattaforma che fornisce una vista unificata dei dati in un’ampia gamma di piattaforme, posizioni e formati.
  • HPE Apollo: una piattaforma di High Performance Computing che supporta i carichi di lavoro a uso intensivo di dati.