ARGONNE NATIONAL LABORATORY

Il Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti e HPE forniranno all'Argonne National Laboratory Aurora, il primo supercomputer exascale della nazione.

Aurora

In arrivo per il 2021, Aurora è un supercomputer Cray® Shasta™ con un'infrastruttura di elaborazione e accelerazione aggiuntiva fornita da Intel. Ma quello che farà va ben oltre quello che è. Aurora è il supercomputer più avanzato di sempre, stimolerà i progressi scientifici e ingegneristici in ogni campo d'indagine, ben al di là di qualsiasi cosa immaginabile fino ad ora. 

+ mostra di più

COSA SUCCEDE

ALCF e HPE espandono la capacità di storage HPC per l'exascale

L'Argonne Leadership Computing Facility sviluppa funzionalità in anticipo rispetto ad Aurora, il suo nuovissimo sistema exascale.

COSA SUCCEDE

ALCF e HPE espandono la capacità di storage HPC per l'exascale

L'Argonne Leadership Computing Facility sviluppa funzionalità in anticipo rispetto ad Aurora, il suo nuovissimo sistema exascale.
Un obiettivo straordinario

Il professor Rick Stevens dell'Argonne National Laboratory (ANL) sta usando il deep learning per consentire alla scienza di progredire verso la cura dei tumori.

Guarda il video
Un quintilione di motivi per festeggiare

I carichi di lavoro convergenti e la diversità dei sistemi caratterizzano l'era exascale

Aurora, il supercomputer exascale di Argonne, contribuirà al progresso della scienza negli anni a venire. Il CEO di Cray, Pete Ungaro, racconta cosa ci ha portati a questo punto della storia, cosa rende possibile le prestazioni exascale e perché ne avremo bisogno.