Cos’è il data center software-defined (SDDC)?

Tutti i componenti di un data center software-defined (inclusi elaborazione, storage, rete e sicurezza) sono virtualizzati, o svincolati da uno specifico dispositivo hardware fisico.

Definizione di data center software-defined

Talvolta detti "data center virtuali", i data center software-defined (SDDC) consistono in un’infrastruttura di elaborazione totalmente virtualizzata che può essere facilmente gestita in modo automatizzato tramite software. L’indipendenza di CPU, rete, storage e sicurezza consente di allocare pool flessibili di risorse senza problemi sui vari carichi di lavoro, secondo le necessità, per un IT particolarmente elastico e scalabile con operazioni altamente semplificate.

Quali vantaggi offre il data center software-defined?

I data center software-defined presentano diversi vantaggi chiave per le aziende.

  • Eliminazione dell’hardware: con il modello SDDC, le aziende non devono più acquistare hardware, acquisire competenze di gestione e funzionamento specifiche del fornitore o gestire gli aggiornamenti delle macchine fisiche. Gli SDDC eliminano la tecnologia in silo e semplificano la gestione.
  • Riduzione dei costi: armonizzando le risorse con i carichi di lavoro, gli SDDC generano efficienze che migliorano la capacità complessiva e riducono notevolmente i costi. La facilità di gestione consente ai professionisti DevOps di dedicare più tempo all’elaborazione di iniziative redditizie.
  • Gestione da un’unica interfaccia: i data center software-defined possono essere gestiti da un dashboard semplice e intuitivo, che offre agli utenti una visibilità della capacità nettamente superiore. La gestione del data center non richiede più competenze di programmazione.
  • Automazione dell’IT: gli SDDC supportano l’approccio "Infrastructure-as-code", che a sua volta offre un elevato livello di automazione nel provisioning delle risorse e nella distribuzione del codice, velocizzando di conseguenza le operazioni IT e rendendo più gestibile la conformità.

Qual è il rapporto tra SDDC e ITaaS (IT-as-a-Service)?

I data center software-defined consentono di offrire infrastrutture e IT come servizi (rispettivamente IaaS e ITaaS). I provider forniscono pacchetti di risorse di elaborazione, strumenti di gestione e vari livelli di supporto, cui è possibile accedere con tariffe a consumo.

Soluzioni di data center HPE

I sistemi iperconvergenti HPE permettono di distribuire macchine virtuali con pochi clic, aggiungendo o riducendo rapidamente capacità. La nostra infrastruttura componibile consente di eseguire applicazioni tradizionali e cloud native con la combinazione ideale di elaborazione, storage e struttura da un’API unificata. Questi sono gli elementi su cui si basano le soluzioni di cloud computing.

Soluzioni per infrastrutture

Soluzioni per infrastrutture

Le soluzioni di gestione per data center e infrastrutture HPE aiutano le aziende a liberare il proprio potenziale IT sfruttando orchestrazione e automazione per aumentare l'efficienza.

Per saperne di più

Sistemi iperconvergenti

Sistemi iperconvergenti

È possibile trasformare l’IT in un’operazione self-service associando una piattaforma di qualità superiore a una gestione software intuitiva.

Per saperne di più

Storage ibrido all-flash

Storage ibrido all-flash

Il data center all-flash è ora realtà e i sistemi di storage flash ibridi HPE rendono questa tecnologia accessibile a organizzazioni di ogni dimensione.

Per saperne di più