Soluzioni di infrastruttura iperconvergente (HCI)

Le aziende di oggi puntano ad accelerare l’innovazione e il time to market con resilienza, agilità e consolidamento dei carichi di lavoro senza precedenti, a partire dall’IT. Grazie all’infrastruttura iperconvergente intelligente di HPE, tutto questo è ora possibile.

HCI 2.0: la nuova generazione dell’HCI

L’HCI si è evoluta nell’HCI 2.0, con una nuova architettura che offre gli stessi vantaggi in termini di gestione unificata e operazioni incentrate sulle VM, ma anche maggiore disponibilità, prestazioni più rapide e flessibilità su vasta scala. Questo consente alle organizzazioni di semplificare le operazioni e migliorare l'agilità, garantendo al contempo la disponibilità e la velocità continue delle applicazioni con il migliore rapporto qualità-prezzo.

E con HPE Alletra dHCI, ottieni il meglio delle architetture convergenti e iperconvergenti in una piattaforma flessibile con scalabilità indipendente di storage ed elaborazione.

Dai impulso all’edge

Sfrutta un’architettura ideale per i casi d’uso ROBO ed edge. Un’infrastruttura iperconvergente semplice e intelligente in grado di ridurre in modo significativo i costi all’edge. In effetti, gli analisti di ESG hanno constatato risparmi fino al 55% parallelamente all’aumento del numero delle filiali e sedi distaccate.

E questo senza mai scendere a compromessi sulla disponibilità: le soluzioni HPE associano resilienza, prestazioni ed efficienza in cluster HA a 2 nodi ottimizzati per l'edge, Tutto reso intelligentemente semplice in una soluzione HCI all-in-one ottimizzata per l’edge dello stack.

Abbatti le barriere

Basate sull’intelligenza predittiva di HPE InfoSight e capaci di eseguire anche i carichi di lavoro più complessi, le soluzioni iperconvergenti HPE ridefiniscono il profilo dell’HCI. Gestione, ottimizzazione e riparazioni autonome: ecco l’HCI basata sull’AI che porta la semplicità, l’efficienza e i costi contenuti dell’iperconvergenza nell’intero ambiente.

Passa all’intelligenza

Facili da distribuire, veloci da scalare e iperefficienti, le soluzioni di infrastruttura iperconvergente (HCI) 2.0 di HPE danno impulso a tutte le tue applicazioni, ottimizzando nel contempo le operazioni, consolidando i carichi di lavoro e proteggendo i dati. Scopri come le organizzazioni sono passate a soluzioni intelligenti ad alte prestazioni con HPE SimpliVity e HPE Alletra dHCI per dare impulso alle attività dal data center all'edge, fino al cloud.

Semplifica le operazioni IT

Ora le organizzazioni di ogni dimensione possono fruire dei vantaggi del passaggio all’HCI. Che si trovi a gestire più sedi con piattaforme disparate o un'unica sede complessa del campus, il reparto IT deve sempre districarsi in un ginepraio. Un’infrastruttura iperconvergente comune, dal core all’edge, mette ordine a livello di amministrazione, supporto, distribuzione e protezione dei dati.

I nostri clienti

Scopri le nostre soluzioni di infrastruttura iperconvergente (HCI)

HPE GreenLake for Private Cloud Business Edition

Crea un cloud privato self-service e autogestito on demand ovunque ti serva e semplifica la gestione delle VM e dell’infrastruttura.

HPE SimpliVity

Entra nel futuro con una soluzione HCI intelligente e iperefficiente, ottimizzata per i tuoi carichi di lavoro edge, VDI e di virtualizzazione generale.

HPE Alletra dHCI

HPE Alletra dHCI propone la semplicità dell'iperconvergenza senza limitazioni. Creata per ottimizzare l’infrastruttura tramite la modernizzazione data-first, l’HCI disaggregata di HPE per carichi di lavoro misti su vasta scala libera l’agilità dell'IT, garantendo al contempo applicazioni sempre disponibili e veloci.

Inizia subito con l’HCI

Parla con HPE

Ti aiuteremo noi a determinare la soluzione giusta per le tue esigenze aziendali.

Domande frequenti sull’infrastruttura iperconvergente

Che cos'è l’infrastruttura iperconvergente?

Un'infrastruttura iperconvergente è definita come un framework IT che riunisce storage, elaborazione e networking in un unico sistema per ridurre la complessità del data center e semplificare le operazioni.

Come funziona l'infrastruttura iperconvergente?

L'infrastruttura software-defined iperconvergente virtualizza tutti gli elementi dello stack hardware tradizionale, tra cui elaborazione, storage, networking e hypervisor ed è gestita a livello centrale da un'unica applicazione software.

In genere, un sistema HCI è costituito da un hypervisor per l'elaborazione virtualizzata e un componente SDN (Software-Defined Networking, rete software-defined). Tali risorse sono riuniti in pool bilanciabili e allocabili in modo dinamico per fornire la giusta quantità di capacità, prestazioni e protezione necessarie a una macchina virtuale ai fini dell'esecuzione delle applicazioni aziendali.

Quali sono i vantaggi dell'infrastruttura iperconvergente?

I sistemi iperconvergenti in un’infrastruttura iperconvergente consentono di gestire in modo ottimale un'infrastruttura complessa, accelerare i carichi di lavoro virtualizzati, ridurre la complessità, migliorare l'efficienza operativa e contenere i costi. L'iperconvergenza offre l'affidabilità, la disponibilità, le prestazioni e la capacità necessarie per i carichi di lavoro virtualizzati, predisponendo al contempo l'infrastruttura IT per il futuro e abbattendo il costo totale di proprietà (TCO).

Infrastruttura iperconvergente:

  • consente la gestione centralizzata degli ambienti virtuali tramite una singola interfaccia
  • Fornisce protezione dei dati, disaster recovery e resilienza
  • Include servizi dati avanzati che consentono elevata efficienza dei dati
  • Offre acquisizione, implementazione, supporto e gestione semplificati
Qual è la differenza tra l’’infrastruttura iperconvergente e convergente?

Le infrastrutture convergenti e iperconvergenti presentano architetture semplificate e integrano i componenti principali del data center (storage, elaborazione, networking) in un'esperienza di gestione semplificata. I sistemi iperconvergenti consentono tutto questo tramite il software e risultano quindi indipendenti dall'hardware, a differenze delle soluzioni convergenti.

Una differenza fondamentale tra queste due tecnologie è che nell'infrastruttura convergente ciascuno dei componenti è dedicato e può essere utilizzato per lo scopo previsto: il server può essere separato e utilizzato come server, e lo stesso vale per storage utilizzabile come storage funzionale.  In un'infrastruttura iperconvergente, l'architettura è software-defined: tutti i componenti sono strettamente integrati e non possono essere suddivisi in parti separate.

Un'altra differenza fondamentale è il modo in cui ciascuno gestisce lo storage. In un'architettura convergente, lo storage è collegato direttamente ai server fisici. L'infrastruttura iperconvergente funge da controller di storage eseguito as-a-service su ciascun nodo del cluster, migliorando così la scalabilità e la resilienza. Lo storage flash viene generalmente utilizzato per ciascun nodo al fine di garantire prestazioni elevate per le applicazioni.

Come si può utilizzare l'infrastruttura iperconvergente?

Esistono molti casi d'uso per l'HCI.

  • Consolidamento del data center/carichi di lavoro misti - Per i clienti che desiderano un minore ingombro del data center, un TCO inferiore e una via di fuga dagli interminabili cicli di aggiornamento, il consolidamento dei dati con l'HCI è la scelta ideale. In un'unica soluzione integrata, semplifica le iniziative di consolidamento del data center e riduce il costo e la complessità delle operazioni in corso.
  • Edge - Le ubicazioni remote dislocate su più sedi si confrontano con una crescita di dati e applicazioni che richiede un’esperienza semplificata per la gestione e la protezione. L'HCI è la soluzione perfetta per questi ambienti, in quanto fornisce all'azienda le funzionalità necessarie per eseguire quello che è essenzialmente un piccolo data center in un sistema compatto e all-in-one.
  • Applicazioni business-critical - Tramite l’HCI, le applicazioni business-critical vengono eseguite più velocemente e sono più facili da gestire rispetto all’infrastruttura tradizionale. Con prestazioni accelerate, efficienza dei dati elevata e facile scalabilità, l’HCI è ideale per le applicazioni business-critical.
  • Infrastruttura desktop virtuale (VDI) - Quando un’organizzazione passa dai desktop fisici a quelli virtuali si aspetta che i desktop virtuali funzionino altrettanto bene. Le implementazioni VDI devono garantire alcune funzionalità chiave, tra cui il provisioning ultraveloce delle applicazioni e prestazioni prevedibili nei picchi di domanda. Il pregio di una soluzione HCI di alto livello risiede non solo in queste funzionalità, ma anche nella capacità di fornire un maggior numero di desktop su meno hardware, supporto grafico a elevate prestazioni, protezione dei dati e resilienza, semplicità di gestione e scalabilità.
  • Container - I container e i microservizi sono la nuova normalità per lo sviluppo di applicazioni, in particolare quelle cloud-native emergenti. Queste nuove architetture di sviluppo delle applicazioni richiedono un approccio infrastrutturale modernizzato come l'HCI per raggiungere la velocità, la semplicità e le informazioni necessarie a promuovere la trasformazione.