Soluzioni Oracle

Un approccio migliore per il supporto ai database Oracle che soddisfa le crescenti esigenze prestazionali, riducendo al contempo i costi di licenza e la complessità dell’infrastruttura.

Aumenta la potenza di Oracle, in tutta semplicità

Ottimizza l’ambiente Oracle, riduci la complessità e i costi e incrementa sensibilmente le prestazioni con i server, lo storage, i servizi e l’infrastruttura di rete progettati per i massimi livelli di disponibilità.

Consolida i carichi di lavoro Oracle su server scalabili verticalmente e storage all-flash

Incrementa sensibilmente le prestazioni Oracle per core del processore, evita i costi e la complessità del clustering dei server, mantieni la disponibilità dei database critici e riduci i costi di gestione. 

30-50%

Maggiore velocità con l’ultima generazione di processori x861

Fino al 50%

Riduzione dei costi di licenza2

100x

Analisi più rapide con elaborazione in-memory3
Ottimizza i costi di licenza, incrementando al contempo le prestazioni del database

Distribuisci un ambiente Oracle che utilizza meno core per processore: ridurrai i costi di licenza Oracle incrementando al contempo le prestazioni per gli ambienti di database più esigenti. Scegli la soluzione ideale in linea con i tuoi requisiti specifici, con opzioni di distribuzione su cloud ibrido oppure on-premise e prezzi basati sul consumo.

Riduzione fino al 66% del TCO relativo allo storage

Elimina i grattacapi e le perdite di tempo, ottenendo gli IOP elevati e i livelli di latenza ridottissimi richiesti dai carichi di lavoro Oracle grazie alla trasformazione dello storage nell’ambiente Oracle. Metti all’opera lo storage all-flash per aumentare le prestazioni senza la necessità di nuove licenze e sfrutta l’analisi predittiva per evitare i colli di bottiglia di Oracle.

Oracle trae vantaggio dall’infrastruttura HPE

Riduzione di costi e rischi

Scopri come risparmiare e, al contempo, garantire scalabilità, flessibilità e affidabilità senza paragoni per i carichi di lavoro Oracle di qualsiasi dimensione. Scala in orizzontale o verticale in base alle esigenze aziendali, in modo semplice e trasparente, evitando l’overprovisioning e le interruzioni durante gli aggiornamenti.

Guarda il video

Miglioramento delle prestazioni

Accelera il database Oracle con prestazioni da record, storage all-flash e server flessibili da 2 a 32 socket, oltre ad affidabilità mission-critical per i carichi di lavoro OLTP, DSS e misti. Elimina i ritardi dell’elaborazione ETL e punta all’intelligenza data-driven in tempo reale con elaborazione a scalabilità verticale senza paragoni per i database in-memory Oracle.

Guarda il video

Mantenimento della continuità operativa

Gestisci l’HA, il DR e la protezione dati sfruttando la RAS estrema e la sicurezza integrata con HPE Serviceguard. La visualizzazione singola di server, storage e reti consente di automatizzare la gestione dell'infrastrutturasoftware-defined e di individuare e risolvere i problemi automaticamente prima che si ripercuotano sugli utenti.

L’infrastruttura x86 rivoluziona le dinamiche del mercato

IDC è convinta che un sistema basato su x86 di fascia elevata per i carichi di lavoro mission-critical in esecuzione su ambienti operativi standard possa rivoluzionare le dinamiche del mercato.

Il successo in azione

ON Semiconductor incrementa la competitività globale

ON Semiconductor ha adottato i server HPE ProLiant DL580 e lo storage HPE 3PAR StoreServ più recente ed è ora in grado di offrire ai clienti soluzioni di infrastruttura scalabili, innovative e agili per incrementare le prestazioni e l’efficienza operativa.

Guarda il video

TROX Technik registra un incremento notevole delle prestazioni dei sistemi ERP globali

Trox è passata da UNIX a HPE Superdome X e ha ridotto i costi di licenza e supporto del 50%, aumentato la produttività della forza lavoro e supportato l’espansione continua della sua presenza nel mercato internazionale.

Per saperne di più

Inizia subito

Iscriviti per una valutazione personalizzata e scopri i miglioramenti e i risparmi possibili con i server scalabili verticalmente e lo storage all-flash.

Risorse

White paper degli analisti : IDC Technology Spotlight: Modello di consumo IT "as-a-service" per l'innovazione digitale delle aziende

White paper degli analisti | PDF | 415 KB

Secondo IDC, l'"IT on-premise as a service" (capacità on-premise su richiesta) è la soluzione ideale per migliorare l'approccio al consumo dell'IT che un'organizzazione può adottare. L'agilità del cloud e la semplicità nel data center consentono all'IT di trasformarsi al meglio così da affrontare la strada del digitale. Tra i principali vantaggi ci sono la capacità di passare a una struttura a costi variabili e l’utilizzo del modello di pagamento “pay per use” basato sull'utilizzo effettivo/capacità di crescita per fornire l'IT as a service. Nel complesso, è possibile vivere un'esperienza assimilabile a quella del cloud pubblico, mantenendo nel contempo il controllo. IDC analizza questo approccio e, nello specifico, nel nuovo IDC Technology Spotlight viene esaminato il valore del servizio HPE GreenLake Flex Capacity nell'aiutare l'IT ad accelerare la trasformazione digitale delle aziende: “As-a-service” IT Consumption Model for Digital Business Innovation.

Video : HPE GreenLake Flex Capacity

Guarda il video
Video | 02:19

HPE GreenLake Flex Capacity

1 Risultati del benchmark SPEC CPU2006, gennaio 2018

2 Test di laboratorio condotti internamente da HPE, marzo 2017; risultati di analisi condotte internamente da HPE usando i dati di pubblico dominio della concorrenza, febbraio 2017.

When to Use Oracle Database In-Memory," Oracle, 2015