Sistemi HPE Apollo

Prestazioni straordinarie con vantaggi di alimentazione e raffreddamento in uno spazio ridotto.

Server Apollo ad alta densità per HPC, Big Data e molto altro ancora

Densità ottimizzata per HPC, big data e molto altro ancora

La famiglia di server ad alta densità HPE Apollo è concepita per i massimi livelli di prestazioni ed efficienza. Si tratta di soluzioni di elaborazione, storage e rete di livello rack progettate per la massima scalabilità orizzontale. Con un approccio a livelli per organizzazioni di qualsiasi dimensione, queste soluzioni sono adatte a carichi di lavoro di analisi dei big data, dello storage a oggetti e dell'high performance computing (HPC). HPE Apollo presenta caratteristiche quali il raffreddamento ad acqua, molto più efficiente rispetto all'aria, "scalabilità delle dimensioni corrette" con densità di elaborazione raddoppiata per i carichi di lavoro dei gruppi di lavoro e dei cloud privati.

Nuove possibilità per l’organizzazione basata sui dati

Possibilità di aggiungere l'elaborazione appositamente realizzata all'infrastruttura e di accelerare il time-to-value riducendo i tempi di implementazione da mesi a giorni. Applicazione di scalabilità, prestazioni ed efficienza delle giuste quantità, con una selezione di sistemi server hyperscale ottimizzati per i tipi e le dimensioni dei carichi di lavoro specifici.

Soluzioni ottimizzate per carichi di lavoro a scalabilità verticale e orizzontale

Scalabilità

Ottimizzazione di scalabilità, prestazioni ed efficienza in termini di costi per ogni tipo di dati e conseguente gestione di volumi, velocità e varietà. Possibilità di utilizzare HPE Apollo per fornire solo la capacità e le prestazioni necessarie, con soluzioni a scalabilità orizzontale e verticale, ottimizzate per i carichi di lavoro.

Blocchi costitutivi ad alta densità economicamente vantaggiosi

Aspetti economici

Realizza risparmi significativi sulle spese operative e in conto capitale con i blocchi predefiniti ad alta densità economicamente vantaggiosi per implementazioni su scala della massima efficienza. Fino a 30 server e 3,6 petabyte di capacità in un rack 42U1 nel server HPE Apollo 4500.

Più avanti nel corso del 2017: prestazioni estreme ad alta densità

Prestazioni estreme ad alta densità

Il sistema Apollo 6000 Gen10 offre HPC dalle massime prestazioni in alta densità. Abbiamo adottato un approccio rivoluzionario: andare oltre il server e progettare una soluzione di livello rack che offre la giusta elaborazione a costi contenuti.

Supercomputing con raffreddamento ad acqua

Il sistema HPE SGI 8600 è un sistema informatico in cluster raffreddato a liquido, basato su vassoi, scalabile e ad alta densità progettato interamente per eseguire carichi di lavoro HPC complessi con velocità nell’ordine di petaflop,  per una facile scalabilità a migliaia di nodi e un risparmio energetico leader di settore.

N. 1

in termini di efficienza energetica, in base all’elenco Green5002

100

rimozione di calore dal sistema tramite acqua nel data center3

1000

nodi connessi senza switch esterni4

Novità nel portafoglio di prodotti

Sistema Apollo 2000 flessibile e ottimizzato per la densità

Piattaforma multi-server HPE Apollo 2000

Una densità raddoppiata rispetto ai tradizionali sistemi con montaggio a rack e una sicurezza a livello di firmware: un ponte verso l’architettura server scalabile in orizzontale per i carichi di lavoro HPC.

Supercomputer in cluster scalabile ad alta densità SGI 8600.

HPE SGI 8600: supercomputing denso in cluster

Un sistema di supercomputer in cluster scalabile e ad alta densità con raffreddamento a liquido per una notevole efficienza di alimentazione e risparmi energetici.5 Processori, interconnessione e software standard di settore offrono il massimo in termini di flessibilità e prestazioni.

High Performance Computing raffreddato ad aria Apollo 6000

HPE Apollo 6000 Gen10: prestazioni ottimizzate

Una sistema con raffreddamento ad aria e prestazioni ottimizzate che offre un’eccezionale flessibilità di configurazione, alimentatori ridondanti, gestione semplificata ed efficienza di livello rack per ridurre il TCO necessario alle implementazioni HPC su vasta scala.

Sequenziamento di nuova generazione Apollo

Soluzione di sequenziamento di nuova generazione HPE Apollo

HPE comprende bene le esigenze in termini di HPC delle tecnologie di sequenziamento di nuova generazione che stanno trasformando rapidamente il settore; per questo motivo ha messo a punto una soluzione che consente di eseguire le analisi genomiche in modo più rapido, flessibile ed economicamente vantaggioso.

Portafoglio HPE Apollo completo

Scopri tutti i componenti della linea HPE Apollo di server ad alta densità, per conoscere e confrontare i dettagli.

Specifiche tecniche

Sistemi Apollo 2000

- Chassis 1U e 2U

- Fino a 4 nodi server hot-plug

- DDR4-2666/1,5 TB/16 slot DIMM

- Fino a 24 HDD/SSD SFF o fino a 16 SSD NVMe e due M.2 2280 opzionali, con Suite Performance Software HPE e HPE Insight Cluster Management Utility (CMU)

Sistemi Apollo 4000

- Chassis 2U e 4U

- 28 unità hot-plug LFF o 54 SFF

- Disponibile con la suite software HPE Performance e HPE Insight Cluster Management Utility (CMU)

Sistemi Apollo 6000

- Fino a 2 processori per nodo – 14-28 core - 2,5 GHz

- 4 HDD/SDD SFF - 4 opzioni SSD NVMe e 2 M.2 interni opzionali

- DDR4-2666/1,5 TB/16 slot DIMM

Servizi sanitari e la prima ondata di genomica

Tecniche di sequenziamento genetico rivelano collegamenti tra genetica, salute e cure. Scopri come la tecnologia genomica influisce su pazienti, provider e IT.

Contattaci

Attingi al nostro ampio ecosistema di partner, integratori e ISV pronti a fornire il sistema HPE Apollo più adatto a soddisfare le tue esigenze specifiche.

Risorse

Video : Scegliere la giusta infrastruttura per l’organizzazione basata sui dati

HPE-Choosing-Right-Infrastructure_2x-md
Video

Scopri come HPE è in grado di sfruttare la potenza dei tuoi dati per generare informazioni intelligenti e servizi innovativi che portano a risultati aziendali migliori.

Articolo : HPE Apollo: reinventare l’HPC e il supercomputer

apollo-resources_3
Articolo

Amministratori, ingegneri e dirigenti hanno ora il compito di risolvere alcune delle sfide più complesse del mondo, che ruotano attorno all'elaborazione avanzata per i settori scientifico, aziendale, formativo, farmaceutico e molto altro ancora.

Articolo : La Arctic University realizza un data center efficiente con Apollo 8000

apollo-resources_4
Articolo

L'università mira a creare il data center più efficiente del mondo con il sistema HPE Apollo 8000.

  1. In base a 10 sistemi HPE Apollo 4530 con HDD da 8 TB
  2. Green500 di Top500.org, giugno 2017.
  3. In base a condizioni di funzionamento tipiche: acqua del data center a una temperatura inferiore di almeno 5 °C rispetto alle temperature dell’aria nel data center; HPE SGI 8600 è “neutrale” rispetto alla sala del data center, non trasferisce calore al data center e non aggiunge alcun carico all’impianto di raffreddamento dell’aria del data center.
  4. Affermazione: scalabile fino a >10.000 nodi senza switch aggiuntivi4 utilizzando gli switch integrati e tecnologia hypercube. Dimostrazione: 4 test interni condotti da HPE su cluster gerarchico SGI ICE XA che esegue il provisioning automatico di oltre 10.000 nodi, giugno 2015. Calcolo: visita la pagina https://www.nas.nasa.gov/hecc/resources/pleiades.html e aggiungi i nodi dichiarati dalla NASA sulla pagina pubblica nella sezione “Pleaides Node Detail”. Pleaiades è il nome del sistema ICE installato.  Sono stati dichiarati 2016+2088+5400+1936, equivalenti a 11440 nodi. NASA Pleiades, maggio 2017.
  5. Notevoli risparmi sui costi di raffreddamento con il flusso d'aria a ciclo chiuso, questo garantisce che l’aria della cella non si mescola con quella del data center. Dimostrazione: studio condotto da HPE Internal Engineering, "Liquid Cooling Value Proposition", WWAS, febbraio 2017