HPE Container Platform mira a unificare le applicazioni legacy e cloud native con Kubernetes

  • Report degli analisti
  • PDF 373 KB

Panoramica

La prima indagine Voice of the Enterprise: DevOps di 451 Research dimostra che il 36% delle organizzazioni ha attualmente adottato Kubernetes e un ulteriore 21% si trova nella fase di discovery/proof of concept.

L’entusiasmo per Kubernetes ha attirato l’attenzione di fornitori di infrastruttura tradizionale, che comprendono quanto sia fondamentale il supporto delle ...

La prima indagine Voice of the Enterprise: DevOps di 451 Research dimostra che il 36% delle organizzazioni ha attualmente adottato Kubernetes e un ulteriore 21% si trova nella fase di discovery/proof of concept.

L’entusiasmo per Kubernetes ha attirato l’attenzione di fornitori di infrastruttura tradizionale, che comprendono quanto sia fondamentale il supporto delle applicazioni basate su container e su Kubernetes per affrontare l’interesse crescente nelle tecnologie cloud native e nelle implementazioni cloud ibride. In questo caso, il risultato è la HPE Container Platform, che sfrutta Kubernetes open source e le tecnologie acquisite per la containerizzazione delle applicazioni in un ambiente cloud ibrido. HPE sostiene che la HPE Container Platform fornirà un piano di controllo multi-tenant sicuro per la distribuzione di più cluster Kubernetes on-premise o basati su cloud.

HPE sta implementando l'IP dalle sue recenti acquisizioni MapR e BlueData in una piattaforma software Kubernetes per applicazioni containerizzate dall'edge al core, con particolare attenzione ai container bare metal e allo storage persistente integrato.