Storage file e oggetti Scale-Out Enterprise

Hai problemi ad archiviare e gestire i dati dei file su vasta scala? Il server HPE Apollo 4200 Gen9 con software Qumulo File Fabric (QF2) è una soluzione di storage file moderna e altamente scalabile, eseguita nel data center e completamente interoperabile con il cloud pubblico. Più economico e con migliori prestazioni rispetto allo storage legacy, la soluzione fornisce analisi in tempo reale per consentire agli amministratori di gestire facilmente i dati, indipendentemente dall'ingombro o dalla posizione a livello globale. La replica continua consente ai dati di spostarsi laddove è necessario, quando è necessario tra i cluster QF2 locali e i cluster QF2 in esecuzione nel cloud pubblico. Scala e gestisci miliardi di file con controllo istantaneo a costi inferiori e con prestazioni superiori, on-premise, off-premise o in entrambi gli ambienti, ora e in futuro.

Novità

  • Nodi hardware HPE Apollo 4200 Gen9 180 TB e 90 TB Qumulo. Server HPE Apollo 4200 Gen9 realizzati per scopi specifici, per fornire una piattaforma ottimizzata per la densità ed eseguire il software Qumulo File Fabric in modo efficiente.
  • La licenza di abbonamento Qumulo File Fabric è disponibile per 12 mesi, 36 mesi o 60 mesi e include il supporto completo tramite il programma Qumulo Success.
  • Unità di consumo Qumulo QF2 (Qnit) per l'implementazione di cluster Qumulo File Fabric nel cloud pubblico e include il supporto completo tramite il Qumulo Success Program.
  • Il training avanzato e il servizio di installazione forniti da Qumulo contribuiscono a far funzionare il tuo cluster QF2. I formatori di Qumulo insegneranno alla tua squadra tutto ciò che riguarda la gestione di un cluster QF2.
  • Servizio di verifica dello stato del sistema per la valutazione periodica dei sistemi QF2 e garantirti il massimo dal tuo investimento.

Caratteristiche

Scalabilità trasparente fino a miliardi di file con il design Flash-first

Scala fino a miliardi di file con l'avanzata tecnologia di file-system QF2’s che gestisce file piccoli e grandi con gli stessi livelli di efficienza. Grazie ai server HPE Apollo 4200 Gen9 con densità ottimizzata non c'è praticamente alcun limite di scalabilità.

Un'architettura hardware e software ibrida flash-first ottimizza costi e prestazioni. Puoi ottenere contemporaneamente i vantaggi della velocità delle unità allo stato solido (SSD) e quelli economici dei dischi rigidi (HDD).

I file degli utenti possono occupare il 100% della capacità fornita, non solo il 70% o l'80%. QF2 sui server HPE Apollo 4200 Gen9 è più economico delle appliance di storage legacy, in base alla capacità.

Sofisticate tecniche di protezione dei dati garantiscono i tempi di riapplicazione della protezione più rapidi del settore. I tempi di ricostruzione dei dischi rigidi da 10 TB si misurano in ore, non giorni, indipendentemente dalla dimensione del cluster e senza cali di prestazioni. Gli snapshot possono essere creati all’istante o pianificati, senza limite di numero.

Controllo su vasta scala con analisi aggiornatissime

Le analisi aggiornate al minuto consentono agli amministratori di identificare i problemi e controllare efficacemente le modalità di utilizzo dello storage. Visualizza immediatamente l'utilizzo, l'attività e la velocità effettiva a qualsiasi livello della struttura della directory, indipendentemente dal numero di file nel file system. Le informazioni sono disponibili da una GUI Web centrale.

Le quote di capacità basate su directory garantiscono agli amministratori il controllo istantaneo sull’allocazione dello storage. Le quote di capacità possono essere applicate a qualunque directory, incluse quelle nidificate. Spostare una directory con una quota è facilissimo.

HPE Active Health System (un componente di HPE iLO) è la principale tecnologia innovativa del settore che offre monitoraggio continuo e proattivo dello stato di oltre 1.600 parametri di sistema, registrando tutte le modifiche alla configurazione. Il monitoraggio basato sul cloud rileva in modo proattivo i potenziali problemi e le tendenze storiche.

HPE Secure Encryption è una soluzione di crittografia dei dati in archivio basata su controller per i server HPE Apollo 4200 con QF2 che permette di soddisfare i requisiti di riservatezza dei dati e rispettare le normative di conformità.

Una nuova esperienza definita dal successo dei clienti, anziché dal supporto

Il programma Success per clienti offerto da Qumulo fornisce assistenza clienti personale reattiva, con uno dei punteggi Net Promoter Score (NPS) più alti del settore.

Incluso nell’abbonamento Qumulo Core, il Customer Success Program permette di consultare direttamente i migliori esperti in materia (Customer Success Manager/CSM), un canale Slack dedicato per l'accesso istantaneo ai CSM e il monitoraggio basato su cloud dell'intero parco dispositivi (on-premise e cloud).

Il semplice prezzo dell’abbonamento copre tutto, ovvero tutte le funzionalità, tutti gli aggiornamenti e il supporto software. Il modello di licenza con trasferimento hardware elimina la necessità di acquistare nuove licenze a ogni aggiornamento della piattaforma, e puoi limitare l’acquisto di nuove licenze in base alle esigenze di crescita dell'azienda.

Qumulo si avvale di moderne pratiche di sviluppo, con release frequenti e facili da usare, che garantiscono l’evoluzione costante del prodotto e lo mantengono all’avanguardia, fino ai limiti del possibile.

La semplicità pronta all'uso significa che tra il momento in cui ricevi un server HPE Apollo 4200 con QF2 e l'inizio della fornitura dei dati passano solo ore, non giorni. Collaborando con HPE, il fornitore di server leader di settore1, puoi aspettarti un servizio e un prodotto di qualità enterprise.

I tuoi dati dove vuoi, on-premise o nel cloud pubblico

Memorizza i dati ovunque e ottieni prestazioni di vari GB/s per i carichi di lavoro sia on-premise che off-premise. Le prestazioni sono scalabili indipendentemente dal numero e dalla dimensione dei file.

La replica continua sposta i dati dove e quando sono necessari. La replica continua opera su cluster di storage, sia on-premise che nel cloud, mantenendo automaticamente la coerenza dei dati tra un cluster di origine e un cluster di destinazione.

Puoi usare l’API REST QF2 per creare e gestire un moderno stack applicativo. È il futuro dell’infrastruttura, disponibile oggi stesso.

  • 1.
    Fonte: Worldwide Server Vendor Revenue, IDC Quarterly Server Tracker, 28 febbraio 2017
  • Intel è un marchio di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri paesi. Windows è un marchio o un marchio registrato di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e/o in altri paesi. UNIX è un marchio registrato di The Open Group. Linux è un marchio registrato di Linus Torvalds negli Stati Uniti e in altri paesi. Tutti gli altri marchi di terzi sono di proprietà dei rispettivi titolari.