Server ProLiant DL300

Il tuo data center richiede un server sicuro, ad alta densità, orientato alle massime prestazioni, da implementare in tutta sicurezza per fini di virtualizzazione, database o HPC? Il server HPE ProLiant DL360 Gen10 garantisce sicurezza, agilità e flessibilità senza compromessi. Supporta i processori scalabili Intel® Xeon® assicurando fino al 71% di incremento delle prestazioni e un aumento del 27% nella quantità di core1, nonché unità di memoria DDR4 HPE SmartMemory a 2666 MT/s in grado di supportare fino a 3 TB2, con un incremento fino al 66%3 nelle prestazioni. Con le prestazioni aggiuntive ottenute grazie a 12 moduli NVDIMM e 10 NVMe, il server HPE ProLiant DL360 Gen10 assicura una redditività straordinaria. HPE OneView e HPE iLO 5 consentono di implementare, aggiornare, monitorare e gestire il sistema con estrema facilità automatizzando le attività essenziali di gestione del ciclo di vita del server. Implementa questa piattaforma 2P sicura per carichi di lavoro eterogenei in ambienti con spazi limitati.

Novità

  • Design innovativo con una maggiore flessibilità per combinare e associare lo storage all'interno di un singolo chassis e capacità di supportare i carichi di lavoro più dinamici.
  • Leadership HPE in termini di prestazioni con le unità di memoria persistente HPE Persistent Memory che sfrutta la massima velocità di memoria in combinazione con la persistenza dello storage.
  • Protezione, rilevamento e rimozione con funzionalità di sicurezza integrate come Silicon Root of Trust, Run-Time Firmware Validation e Secure Recovery.
  • Supporta i processori Intel® Xeon® scalabili con un massimo di 28 core e velocità di memoria fino a 2666 MT/s.
  • Le nuove offerte focalizzate sulle PMI sono state rilasciate nelle varie aree geografiche con le seguenti definizioni: "Smart Buy Express" negli Stati Uniti e in Canada, "Top Value" in Europa e "Intelligent Buy" in Asia Pacifico e Giappone.

Caratteristiche

Prestazioni leader di settore con Versatile Compute

Il server HPE ProLiant DL360 Gen10 supporta una tecnologia standard di settore basata sul processore Intel Xeon scalabile, con un massimo di 28 core, SAS 12G e 3,0 TB di memoria DDR4 HPE SmartMemory da 2666 MT/s.

Grazie al supporto di un massimo di 12 unità NVDIMM per chassis e alla capacità raddoppiata delle memorie HPE NVDIMM di prima generazione, il server HPE ProLiant DL360 Gen10 assicura fino a 192 GB per sistema.

Ottieni una maggiore capacità di memoria con configurazioni flessibili delle unità, fino a 10 unità SFF e 4 unità LFF con supporto opzionale di un massimo di 10 unità SSD NVMe PCIe in grado di garantire prestazioni, capacità e affidabilità superiori per soddisfare le diverse esigenze dei segmenti di mercato e rispondere ai requisiti dei carichi di lavoro, a costi contenuti.

HPE Persistent Memory, la prima unità di memoria DIMM non volatile (NVDIMM) ottimizzata su HPE ProLiant5 è in grado di ridurre fino a 20 volte il tempo di riavvio del database garantendo il massimo uptime.4

Design innovativo per flessibilità e opportunità di scelta

Il backplane dello chassis Premium 10 SFF NVMe offre la possibilità di combinare e associare unità SAS/SATA e NVMe nello stesso chassis in combinazione con lo chassis da 8+2 SFF e 4 LFF che supporta il nuovo uFF e le opzioni di storage M.2.

Le schede integrate 4 x 1 GbE, insieme a HPE FlexibleLOM o PCIe standup da 1 GbE, 10 GbE o 25 GbE, offrono flessibilità a livello di larghezza di banda di rete e fabric, per rispondere e adattarsi alle esigenze aziendali in continua evoluzione.

Espandibilità senza paragoni in un design rack 1U ad alta densità con un massimo di tre slot PCIe 3.0.

Aspetti innovativi della sicurezza

HPE iLO 5 ci permette di realizzare i server standard di settore più sicuri al mondo grazie alla tecnologia HPE Silicon Root of Trust ideale per proteggere i server dagli attacchi, rilevare potenziali intrusioni e ripristinare il firmware del server essenziale in modo sicuro.

Milioni di righe di codice firmware vengono eseguite prima dell’avvio del sistema operativo del server e con la verifica del firmware in fase di esecuzione (Runtime Firmware Verification), possibile grazie a HPE iLO Advanced Premium Security Edition, il firmware del server viene controllato ogni 24 ore verificando la validità e l’attendibilità del firmware di sistema essenziale.

Secure Recovery consente al firmware del server di eseguire il rollback all’ultimo stato valido noto o alle impostazioni di fabbrica dopo il rilevamento del codice compromesso.

Opzioni di sicurezza aggiuntive sono disponibili con Trusted Platform Module (TPM) per impedire l'accesso non autorizzato al server e archiviare in modo sicuro gli elementi utilizzati per autenticare le piattaforme server, mentre Intrusion Detection Kit registra e invia avvisi quando viene infranta la protezione del server.

Facilità di manutenzione e distribuzione leader del settore

Il server HPE ProLiant DL360 Gen10 viene fornito con un set completo di servizi offerti da HPE Pointnext per garantire affidabilità, riduzione dei rischi e offrire ai clienti agilità e stabilità.

I servizi HPE Pointnext semplificano tutte le fasi del percorso IT. I professionisti specializzati in servizi di consulenza e trasformazione comprendono le problematiche e progettano soluzioni avanzate. I tecnici di Professional Services offrono l'implementazione rapida di soluzioni, mentre Operational Services eroga servizi di assistenza continuativa.

I servizi offerti con Operational Services comprendono HPE Flexible Capacity, HPE Datacenter Care, HPE Infrastructure Automation, HPE Campus Care, HPE Proactive Services e copertura multi-vendor.

Le soluzioni di investimento IT HPE contribuiscono alla trasformazione digitale, con i costi contenuti dell’IT allineati agli obiettivi di business.

  • 1.
    I numeri di Intel: Fino al 71% di incremento delle prestazioni per Intel Xeon Platinum rispetto alle prestazioni medie della generazione precedente E5 v4, in base ai calcoli benchmark standard di settore presentati dai fornitori di apparecchiature originali (OEM), confrontando i processori della famiglia Intel Xeon Platinum a 2 socket 8180 e E5-2699 v4. Qualunque differenza nel design o nella configurazione dell'hardware o del software di sistema può influire sulle prestazioni effettive. Maggio 2017. Fino al 27% di incremento nelle prestazioni per i processori Intel Xeon Platinum rispetto alla generazione precedente, confrontando i processori Intel Xeon Platinum a 2 socket 8180 (28 core) e E5-2699 v4 (22 core). Calcolo: 28 core / 22 core = 1,27 = 27%. Maggio 2017.
  • 2.
    Il confronto tra NVDIMM da 8 GB e NVDIMM da 16 GB equivale al raddoppio della capacità, luglio 2017.
  • 3.
    La percentuale è basata sul confronto tra Gen10 e Gen9: Gen10 = 12 canali x 2666 di velocità dati x 8 byte = 256 GB/s. Gen 9 = 8 canali x 2400 x 8 byte = 154 GB/s 256/154 = 1,66 ovvero Gen10 ha un incremento di larghezza di banda del 66%, luglio 2017.
  • 4.
    Test di HPE Internal Labs. La memoria persistente scalabile HPE, con riavvio del database Hekaton 1000 GB, ha una velocità paragonabile al riavvio di un database da 200 GB ovvero 20 volte superiore, 31 marzo 2017.
  • 5.
    Le NVDIMM da 8 GB e 16 GB HPE sono le prime supportate sui server HPE ProLiant Gen9 e Gen10.
  • Intel e Intel Xeon sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi. ClearOS è un marchio commerciale o un marchio registrato di ClearCenter Corporation negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Tutti gli altri marchi di terzi sono di proprietà dei rispettivi titolari.
  • *
    Il prezzo può variare in base al rivenditore locale