Quanto costa all'azienda ogni minuto di downtime? HPE Serviceguard per Linux (SGLX), una soluzione di gestione in cluster a elevata disponibilità (HA) per il ripristino d'emergenza (DR), migliora l'uptime per le applicazioni critiche garantendo protezione da un'ampia gamma di errori dell'infrastruttura e delle applicazioni in ambienti fisici o virtuali su qualsiasi distanza. Riduce l'impatto dei downtime non pianificati senza alcun compromesso per l'integrità dei dati e le prestazioni. Inoltre, consente di realizzare downtime pianificati per la manutenzione praticamente pari a zero.

Novità

  • Personalizza il TCO con maggiore flessibilità sfruttando le offerte di sottoscrizione basate su periodi: Nuove opzioni di licenza di Serviceguard per Linux con sottoscrizione per 1 e 3 anni, inclusive di supporto.
  • Ottieni un ripristino dai guasti dei database HANA fino a 20 volte più rapido con failover accelerato, avviando immediatamente il takeover di SGLX che richiama lo spegnimento principale sincronizzato e l'attivazione dello standby.4
  • Riduci drasticamente il downtime pianificato per SAP HANA con la nuova procedura di manutenzione con spegnimento e avvio simultanei. Gestisci facilmente gli ambienti SAP con l'interfaccia utente grafica di SG Manager, ora abilitata per carichi di lavoro SAP.
  • Sfrutta l'efficienza dei costi di HANA Dynamic Tiering senza scendere a compromessi sulla disponibilità. Nuova funzionalità SGLX per proteggere le distribuzioni a scalabilità verticale e orizzontale di SAP HANA con tiering dinamico.
  • SGLX è ora disponibile per piattaforme Oracle Linux. Gestisci facilmente i carichi di lavoro Oracle con l'interfaccia utente grafica avanzata di SG Manager. Nuove soluzioni SGLX componibili per Microsoft SQL Server su Linux in esecuzione su HPE Synergy.

Caratteristiche

Aumenta al massimo l'uptime delle applicazioni con il failover rapido e l'integrità dei dati.

HPE Serviceguard per Linux monitora la disponibilità delle risorse e delle applicazioni critiche e fornisce un failover rapido in caso di guasto in appena quattro (4) secondi senza compromettere l'integrità dei dati.1

Monitora la disponibilità di applicazioni, servizi, database e piattaforme su lunghe distanze, fornendo protezione contro le interruzioni e riducendo il downtime durante le finestre di manutenzione pianificate.

Dispone di efficienti funzionalità di rilevamento dei guasti che effettuano automaticamente il failover delle applicazioni critiche sui nodi più sicuri e ripristinano le normali operazioni con una completa integrità dei dati.

Offre algoritmi comprovati e meccanismi di arbitraggio superiori per fornire elevati livelli di disponibilità, integrità dei dati e affidabilità.

Consente di ottenere uptime più prolungati in ambienti virtuali con failover delle applicazioni anziché con il riavvio della macchina virtuale. HPE Serviceguard per Linux supporta hypervisor VMware®, Hyper-V e KVM.

Garantisci la disponibilità durante le interruzioni del servizio

La soluzione di disaster recovery (DR) HPE Serviceguard per Linux mantiene l'applicazione online su qualsiasi distanza anche dopo la perdita di un data center con la possibilità di scegliere tra diverse risposte, dal failover completamente automatico al ripristino con un unico pulsante.

Ripristino automatico completo per carichi di lavoro complessi a scalabilità orizzontale come SAP HANA utilizzando un'architettura "Site Aware Disaster Tolerant Architecture (SADTA)" che garantisce robustezza, resilienza e disponibilità per applicazioni e servizi.

Offre una suite di soluzioni di disaster recovery per diversi punti scelti in base a distanza, replica dei dati, Recovery Point Objective (RPO) e Recovery Time Objective (RTO) al fine di soddisfare una vasta gamma di requisiti.

Riduci le spese di capitale con modelli di distribuzione flessibili che consentono l'ottimizzazione e il consolidamento di diversi carichi di lavoro primari in infrastruttura DR con provisioning minimo.

Soluzioni pronte all’uso per SAP HANA, Oracle e altri data base e applicazioni enterprise

HPE SGLX offre l'integrazione pronta all'uso per i database enterprise, le applicazioni aziendali e il software open source più diffusi. Tali integrazioni offrono monitoraggio intelligente, automatico e sensibile al contesto, oltre a operazioni di ripristino e failback consapevoli degli stati interni delle applicazioni3

Facilitano e accelerano enormemente l’integrazione di applicazioni complesse in un framework standardizzato e comprovato. Riducono i tempi di configurazione iniziale da giorni a ore, con distribuzioni 4 volte più veloci.2

HPE SGLX offre integrazioni pronte all'uso per SAP HANA, SAP S/4 HANA, SAP NetWeaver, Oracle, SQL Server 2017 su Linux e IBM Db2, Sybase e EnterpriseDB PPAS, oltre a certificazioni e miglioramenti continui per le versioni più recenti delle applicazioni.

HPE SGLX offre anche integrazioni per software open source come Network File System (NFS), Apache, MySQL, PostgreSQL, Samba, Tomcat e Sendmail senza costi aggiuntivi.

Con la procedura guidata basata sull'interfaccia utente di SGLX è possibile integrare facilmente altre applicazioni personalizzate o ISV.

Manutenzione con downtime quasi nullo, gestione semplificata e TCO ottimizzato

HPE SGLX dispone della funzione Live Application Detach (LAD) che consente di eseguire la manutenzione dell'infrastruttura cluster, inclusa la rete heartbeat, con downtime quasi nullo.3

L'aggiornamento graduale consente di effettuare l'upgrade dei componenti dell'infrastruttura, del sistema operativo e delle applicazioni con downtime minimi.

L'intuitiva interfaccia utente di Serviceguard Manager consente di configurare, monitorare, gestire e amministrare visivamente un cluster e i relativi componenti. Le icone e gli avvisi con diversi colori contribuiscono a identificare e risolvere rapidamente i problemi.

L'interfaccia utente grafica offre anche flussi basati sul carico di lavoro che semplificano ulteriormente la gestione e l'amministrazione di ambienti SAP, Oracle e Microsoft SQL Server 2017 su distribuzioni Linux.

Ottimizza il TCO scegliendo tra le opzioni di licenza di Serviceguard per Linux di 1 anno, 3 anni e illimitata con facili upgrade tra le edizioni e i periodi.

  • 1.
    Ripristino da failover osservato durante il test di laboratorio interno di Hewlett Packard Enterprise. Il sistema era basato su un server HPE ProLiant DL560 Gen10 con Red Hat® Enterprise Linux 7.3 e HPE Serviceguard 12.10.00 in esecuzione. Il risultato varia in base alla configurazione, escluso il tempo di ricostruzione del cluster.
  • 2.
    In base alle analisi di Hewlett Packard Lab che mostrano come, di norma, per integrare manualmente il database Oracle in un cluster occorrano 30 giorni di attività di ingegnerizzazione. Con il toolkit Oracle di Hewlett Packard Enterprise, l'integrazione viene portata a termine in massimo due giorni di ingegnerizzazione.
  • 3.
    In base alle analisi di Hewlett Packard Lab durante lo svolgimento delle attività di manutenzione del cluster, tra cui la manutenzione della rete heartbeat, ovvero un tipico caso in cui solitamente le applicazioni dovevano essere arrestate. Tuttavia, si è notato che con la funzionalità LAD il downtime delle applicazioni è stato invece ridotto fino allo zero, anche se la rete heartbeat è in manutenzione e il cluster viene disattivato.
  • 4.
    Ripristino da failover osservato durante il test di laboratorio interno di Hewlett Packard Enterprise con HPE Serviceguard per Linux A.12.40.00. I tempi di failover possono variare in base alla configurazione hardware, alle dimensioni del database e ad altre configurazioni software.
  • Microsoft è un marchio o un marchio registrato di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Oracle è un marchio registrato di Oracle e/o delle sue affiliate. Red Hat è un marchio registrato di Red Hat, Inc. negli Stati Uniti e in altri paesi. SAP e HANA sono marchi o marchi registrati di SAP SE in Germania e in altri paesi. Linux è un marchio registrato di Linus Torvalds negli Stati Uniti e in altri paesi. VMWare è un marchio commerciale o un marchio registrato di VMware, Inc. negli Stati Uniti e/o in altre giurisdizioni. Tutti gli altri marchi di terzi sono di proprietà dei rispettivi titolari.

Collegamenti correlati

QuickSpecs

Valutazione

Risorse

Riferimenti per il cliente

Video tecnici - Integrazioni Serviceguard per Linux (SGLX)

Blog e whitepaper